• Viaggio Incentive - Citta

  • 1

COLONIA2coloni

Un filo sottile collega Milano e Colonia. Anzi, più di una.

Il primo è costituito dai Re Magi e siamo in tema visto che tra poco è la Befana, in altre parole il giorno in cui i Re Magi portarono i doni a Gesù Bambino appena nato (Befana non è altro che una storpiatura di Epifania).

E che cosa c’entra questo con Milano e, soprattutto, con Colonia? Semplice: se andrete a Colonia, vedrete la tomba dei Re Magi. Anzi, l’Arca dei Re Magi. Va bene, ma Milano che ruolo ha in tutto questo? Prima erano qui, nella chiesa di Sant’Eustorgio, non lontano dai Navigli. Fu Federico Barbarossa a portarle via, nel 1162, quando distrusse Milano.

Un altro elemento che accomuna le due città è il fatto di avere una cattedrale gotica. Infatti, Gian Galeazzo volle che il Duomo fosse realizzato nello stile delle chiese dell’Europa del Nord. Le differenze evidenti tra i due edifici sono due e sono queste: il colore e l’altezza. La chiesa tedesca è più scura rispetto alla nostra, più chiara e tendente al rosato, colore del marmo di Candoglia. La chiesa tedesca è più slanciata verso l’alto e le sue due grandi guglie conducono lo sguardo verso il cielo più di quanto non faccia quella milanese. Anche i numeri parlano chiaro: 157 a 108 per la Germania. Metri, ovviamente.

Un’altra cosa interessante di Colonia è che è di origine romana e il nome Colonia ce lo fa capire. Sono numerose anche le testimonianze del periodo romano. Ci sono anche dodici chiese romaniche. Insomma, di arte ce n’è.

Ma forse la cosa più bella di Colonia, è lui, Sua Maestà il Reno, imponente al massimo grado. E la visione della cattedrale dal fiume è una delle più belle, emozionanti e indimenticabili che potrete avere nella vostra vita. Un’unione perfetta tra cultura e natura.

Colonia è una città di circa un milione di abitanti ed è vivace, con locali e ristoranti. Ha anche una birra, la Kolsch. Inoltre, l’area del Reno è rinomata per i vini (la Valle del Reno, per l’esattezza).

Un’altra cosa per cui Colonia è rinomata è il Carnevale, colorato, imponente e di tradizione. Dura circa una settimana. Secondo alcuni risale alla prima metà del XIX secolo, ma secondo altre versioni ha addirittura origini medioevali. E’ uno degli eventi tedeschi più attesi, probabilmente secondo solamente all’Oktober Fest di Monaco di Baviera. Naturalmente, essendo un Carnevale, la data in cui si svolge è mobile.

I golosi, oltre a bere la birra e il vino di cui abbiamo parlato prima, possono andare a visitare il Museo del Cioccolato, aperto nel 1993. Il nome ufficiale è “Museo del Cioccolato Imhoff”. Originariamente il nome era Museo del cioccolato Imhoff-Stollwerck (Imhoff-Stollwerck Schokoladenmuseum), dal nome dell'azienda cioccolatiera Stollwerck, a capo della quale era Imhoff (Fonte wikipedia). Naturalmente, non c’è solo da guardare, ma si possono anche assaggiare i cioccolatini.

Se invece amate le stazioni di oggi, quelle polifunzionali, un po’ centri commerciali, quella di Colonia fa per voi.

Infine, una curiosità: Colonia è la città in cui si svolge il telefilm poliziesco “Squadra Speciale Cobra 11”, che ha come protagonista la Polizia Autostradale. Lo danno sulla Rai.

Insomma, se state pensando a un viaggio in Germania, ma non avete voglia né di una meta troppo scontata come Berlino e Monaco di Baviera, né di una troppo intellettuale, tipo Heildeberg, Colonia è la città che fa per voi. E’ una città grande, una metropoli di circa un milione di abitanti, ancora a dimensione d’uomo e che si può girare tranquillamente a piedi.

Io ci sono stato due volte e posso garantirvi che merita davvero. Rivolgetevi a noi per organizzare il vostro viaggio a Colonia.