NewsShoot Us an Email. We'd Love to Hear From You


Il Team Building sociale: insegnare l'obiettivo comune attraverso la solidarietà

team 386673 640Il Team Building sociale è davvero utile? Quando il Team Building si incontra con la solidarietà? Scopriamolo insieme!

Il concetto di Team Building sociale

team spirit 2447163 640Lavorare in una azienda, secondo il tradizionale concetto che si è sviluppato negli ultimi anni, vorrebbe dire vivere in continua competizione e cercare di prevaricare l'altro per il raggiungimento di una posizione superiore con relativo maggiore guadagno economico.
Oggi, un'idea più innovativa, è quella che vede la collaborazione tra i colleghi per il raggiungimento di un obiettivo comune che potrà gratificare tutti allo stesso modo, ma per ognuno in base alle proprie capacità di lavorare in gruppo. Il Team Building sociale, quindi, si presenta come uno strumento davvero importante per riuscire a creare una coesione tra i lavoratori di una azienda, senza inasprire i rapporti in una eterna concorrenza, ma sollecitando, invece, una conviviale collaborazione.Questo non solo rende la qualità lavorativa migliore per il singolo lavoratore, che è meno sotto pressione e meno vessato da scadenze e scontri quotidiani, ma fa sì che si possano raggiungere le mete lavorative prefissate con maggiore serenità e anche con più facilità. L'utilizzo del Team Building anche in campo sociale, non dà solo all'opportunità dei componenti della squadra di aiutarsi tra loro per il completamento del soggetto, ma anche di realizzare degli scopi di natura solidale. L'utilità di una simile idea contribuisce, così, alla realizzazione del singolo e al concretizzarsi di progetti per la comunità. Le attività che si possono condividere con i propri colleghi sono molte e di natura diverse. Dalle semplici e più tradizionali cene, alle esperienze naturalistiche, a quelle di giochi interattivi. Tutto è finalizzato alla creazione di un gruppo affiatato. Ci sono, però, delle innovazioni, in questo campo, per esempio quelle presentate da BG Building che propongono di dare spazio a idee che privilegino l'impegno dedicato ai problemi di carattere sociale e ambientale tramite iniziative aziendali.

Come si realizzano le attività di Team Building sociale

apple 1873078 640Le aziende scelgono di partecipare a dei progetti di Team Building solidale legati a problematiche varie e così diventano parte attiva nella collaborazione per risolverle e assumono, a livello dirigenziale, un vero e proprio ruolo, attraverso le attività che vengono svolte dai propri impiegati. Le diverse possibilità esperienziali sono studiate per incentivare la presa di coscienza della tutela ambientale e di chi vive situazioni sfortunate, soprattutto bambini. Non solo si accostano a delle attività più green e solidali, ma cercano di orientare le ditte verso una maggiore eco-sostenibilità. Ciò le porta a una coscienza collettiva dell'azienda e a una coscienza individuale del singolo lavoratore. Migliorare il proprio comportamento con le normali azioni del quotidiano è effettivamente l'obiettivo finale che iniziative del genere cercano di raggiungere. La partecipazione a questi progetti di Team Building solidale può sollecitare l'individuo a doversi confrontare con compiti insoliti a quelli che svolge nella sua attività lavorativa. Improbabile che un impiegato di città si trovi a dover gestire, per esempio, una fattoria oppure la produzione di prodotti contadini o ancora dipingere con i bambini. La dimensione della campagna e dell'aria aperta, vissuta ad ampio raggio, nella visione di un impegno diverso e particolare, anche per pochi giorni o poche ore, stimola l'interattivià del gruppo per il fine comune, così come le attività con persone meno fortunate aprono nuovi orizzonti e prospettive sulla propria vita e sulle relazioni. L'assunzione di responsabilità e di educazione verso l'ambiente e il sociale, diventeranno materia principale per stimolare anche la creatività per il raggiungimento di soluzioni diverse, sviluppando il lavoro di gruppo.

Le diverse tipologie di progetti di Team Building sociale

Ora, i progetti di Team Building sociale possono estrinsecarsi in ambiti molto numerosi e variegati, ovvero offrire un panorama di scelta molto ampio.
Possono, infatti, essere scelti in attività che si esplicano al chiuso oppure all'aperto e vagliare la possibilità di essere a contatto con soggetti estranei all'azienda.
Tutti, però, sono accumunati da alcuni fattori specifici che possono essere letti come risultanti finali della partecipazione.

Da un lato si cerca di ricondurre le esperienze acquisite in un corso di Team Building sociale nell'ambito lavorativo: si cerca, dunque, di ottenere delle conoscenze o delle modalità operative da spendere nel lavoro quotidiano. Un altro aspetto, però, non meno importante nè assolutamente trascurabile è quello più emotivo dei Team Building sociali: la partecipazione a situazioni organizzate dalla propria azienda, alle quali, probabilmente non si sarebbe preso parte per iniziativa personale, costringono il singolo ad affrontare emozioni diverse. La sfera della propria sensibilità è così esposta e messa a confronto con ambienti inusuali rispetto alle nostre abitudini e frequentazioni.
L'impatto emotivo è, quindi, molto alto soprattutto in quei progetti in cui l'altruismo e la generosità sono elementi imprescindibili per far sì che il progetto funzioni. Sfide improbabili risultano superate da persone dalle quali non ci si sarebbe aspettato un livello di partecipazione tale da garantire il risultato.

Il Team Building sociale prevede anche il fatto di collaborare tra subalterni e quindi tra persone che nella vita quotidiana vivono in livelli lavorativi diversi. Dirigenti, funzionari e impiegati hanno dovuto spesso confrontarsi e collaborare per aiutare i meno abbienti e ciò li ha resi una squadra più legata e coesa, ben oltre la conclusione del progetto. La possibilità del confronto sul piano umano e non solo su quello lavorativo, ha anche mostrato come si possano comprendere i propri limiti e se esiste un margine per superarli oppure no.
Molto spesso è proprio il fatto di lavorare a un progetto di natura sociale o ambientale ciò che favorisce la riuscita di un progetto di Team Building.

Dove si possono fare attività di Team Building sociale e solidale

team building socialeI progetti possono avere durate diverse ed esplicitarsi in modalità diverse e in luoghi differenti.
Le cose più semplici possono essere riverniciare o sistemare delle scuole, oratori, case famiglia, parchi nella stessa città dove si lavora, noi per esempio lo abbiamo già fatto col Gruppo Abele con una bella attività di Team Building sociale. Oppure si possono prevedere delle collaborazioni a distanza, in altre parti del mondo, che hanno una sede logistica, addirittura in un altro continente. I progetti possono estinguersi in pochi giorni o prolungarsi per mesi, magari con la partecipazione prevista in un giorno a settimana. Spesso possono essere coadiuvati da esperti nel settore e assistenti, a seconda della tipologia del progetto il che significa che possano esserci tutor o anche psicologi o esperti della materia trattata. Le fasi in cui si può monitorare la collaborazione dei partecipanti possono essere valutate seguendo delle modalità di studio dei risultati attribuibili alle modalità di partecipazione a progetti collettivi. Si possono valutare gli interventi dei singoli nella capacità di sapersi integrare nella squadra e nella incapacità di saperlo fare. team building sociale solidale aziendale incentiveTuttavia è sempre necessario capire se le modalità di partecipazione sono ben esposte e se possono incontrare i gusti e le possibilità di tutti. Potrebbe esserci anche una diffidenza iniziale alla partecipazione a un primo progetto di Team Building sociale, specialmente se le attività proposte fossero molto lontante dalle normali abitudini dei potenziali partecipanti. Ciò presuppone anche una interattività dei colleghi a prescindere dalle diverse età di appartenenza.Come è naturale pensare, la propensione di partecipare a esperienze nuove e totalmente particolari è più tipico delle fasce di età più giovani, ma nulla esclude che anche i colleghi più maturi abbiano voglia di mettersi in gioco e provare. Sciogliere anche le titubanze e le reticenze a fronte della conclusione e del raggiungimento di un obiettivo comune può intendersi come un fattore positivo ottenuto all'interno di una attività di Team Building sociale. A fronte di un progetto finale da completare per la squadra, quindi, si può benissimo pensare di raggiungere o far raggiungere anche piccoli obiettivi personali e ciò sarà da sprone perfino nella quotidianità lavorativa. Un incentivo in più e un toccasana per la propria autostima.

Dieci ottimi esercizi di Team Building aziendale

Siete alla ricerca di qualche buon esercizio di Team Building? C'è l'imbarazzo della scelta.

Dipende dall'obiettivo dell'azienda, dalle esigenze, da ciò che il territorio offre, dalla possibilità di spostarsi alla ricerca di ciò di cui si ha bisogno, ma possiamo comunque azzardarci a stilare alcuni esempi di esercizi di Team Building aziendale e di attività che possono ritornare utili per diversi obiettivi.

Di seguito, troverete 10 esempi di ottimi esercizi di Team Building e per tutti gli altri vi rimandiamo a Team Building Indoor, Team Building Outdoor e Evening Events!

DIECI ESERCIZI DI TEAM BUILDING

1. Escape Room

escapeSi tratta di un'attività ed un esercizio che punta tutto sulla collaborazione tra i singoli componenti della squadra: è un gioco di logica che prevede che i concorrenti, una volta "chiusi" in una stanza o in una casa o in un'altra location, superino delle prove e degli enigmi, la cui risoluzione porterà poi alla fuga e quindi alla vittoria. Per questo è necessario immedesimarsi nella storia, decifrare gli indizi, risolvere il mistero e uscire dalla stanza prima dello scadere del tempo.

Il gioco di squadra, e quindi il Team Building, risultano fondamentali per la riuscita dell'attività: ci si muove tutti insieme, gli enigmi vanno risolti tutti insieme e da singoli si diventa un'unica squadra, nel gioco e nel lavoro.

2. Foto Challenge

Il Foto Challenge è un esercizio di Team Building in cui tutti i partecipanti, avendo a disposizione una macchina fotografica, devono sfidarsi a suon di foto che rappresentino metafore che verranno decise prima dell'inizio dell'attività.

Si tratta di un esercizio all'aria aperta, che può svolgersi in città, in campagna, in montagna o al mare e che stimola la creatività e le capacità di relazioni interne di ogni team.

3. Rugby Experience

Il Rugby è uno sport molto duro, che richiede impegno, concentrazione, disciplina e, soprattutto, gioco di squadra.

Prendendo in prestito le regole basilari del gioco del rugby, in questa attività di Team Building Outdoor, si cerca di puntare sulla necessità di estrapolare da ognuno dei partecipanti dedizione, forza, senso del sacrificio, stile di vita. In questo modo, si creerà un gruppo più coeso, unito e rafforzato: cadono le barriere che si costruiscono a causa della formalità e si ha la possibilità di conoscere il collega di cui non si sa niente!

4. Caccia al tesoro 2.0 : iPad Treasure Hunt

treasure huntSi sa, la tecnologia la fa da padrona. E allora perché non carpirne solo i benefici?!

Con questa attività di Team Building Outdoor si cerca di unire la parte ludica di un gioco tipico dell'infanzia come la caccia al tesoro, a quella tecnologica come l'uso dell'IPad e un'APP che aiuterà le squadre nel visitare le città.

Visitare più luoghi possibili, vincere più sfide possibili, ottenere più punti delle altre squadre: questo l'obiettivo, ma con una cornice di divertimento assoluto!

5. Casino Las Vegas

Si tratta di una simulazione di un casino, in cui tutto il team è protagonista: una serata che è ha al centro il divertimento, la relazione, il gioco (con finte banconote, ovviamente).

Sarà un esercizio di Team Building che creerà un clima disteso e informale in cui fare amicizia, giocare insieme ai colleghi e divertirsi.

6. Infra Red Combat

Dal mondo militare si prende in prestito la disciplina, la capacità di pianificare e fare strategie, il senso di allerta e di "atteso pericolo". 

Diventa necessario guardare le spalle del compagno di squadra per evitargli possibili attacchi nemici, così come sarà utile pianificare una buona strategia per cercare di abbattere (simbolicamente!) le altre squadre ed arrivare vinciori al termine di questo esercizio di Team Building!

7. Go! Go! Go!

Per gli amanti del brivido sulle 4 ruote, arriva un'attività di Team Building Outdoor capace di far salire l'adrenalina, mescolando divertimento, passione e condivisione.

Sarà necessario innanzitutto costruire il proprio kart e poi, come in una gara di Formula 1 che si rispetti, riprendere le dinamiche che si creano in un box dei una scuderia.

8. Color Combat

Un esercizio di Team Building Outdoor, ma anche indoor, dipende dalle condizioni del terreno scelte per la sfida.

Si tratta di un gioco che si presta perfettamente alle linee guida del lavoro di squadra: l'istinto, e la capacità di problem solving la fanno da padrona, ma è necessaria anche tanta coordinazione, capacità di comunicazione e spirito di gruppo.

Devi eliminare l'avversario, colpendolo con palline di colore: preparati a ridere, comunicare, creare strategie col tuo team!

9. X - Factory

L'obiettivo è la realizzazione di un grande show, ma ancora di più la scoperta dei talenti delle persone con cui collabori tutti i giorni!

Tutti si troveranno a dover lavorare insieme per la realizzazione di questo talent show in cui ci si può presentare come candidati oppure occuparsi di regia, luci e costumi.

10. Team Masterchef

kitchen

Un esercizio di Team Building che unisce la convivialità della cucina e gli obiettivi del Team Building. Si tratta di diversi esercizi che prevedono la partecipazione di tutto il team in attività di cucina tra le più disparate: la creazione di manicaretti di sfoglia emiliana, finger foods, cupops. 

Divertiti a cucinare col tuo team e poi festeggia in una cena realizzata dalla tua squadra!

 

 

Team building e problem solving

team building problem solvingNell'articolo precedente, abbiamo approfondito le origini e l'utilità delle attività di Team Building, mentre stavolta parleremo di una delle skills più richieste e più citate nei curriculum di mezzo mondo: il problem solving

Ma cos'è il problem solving?

Il problem solving è una capacità trasversale richiesta in ogni tipo di attività intellettuale e lavorativa. In breve è l'attitudine a risolvere annose questioni - alle volte anche in brevissimo tempo - che richiede a sua volta praticità, conoscenza della materia, lungimiranza e anche un buon istinto. Si tratta di una definizione nata in ambito scientifico-matematico che richiama perciò al rigore e alla capacità logica di risolvere i problemi, ma è anche una skill che può essere allenata e formata. Esistono tanti corsi, infatti, al giorno d'oggi che promettono di aumentare la capacità di problem solving attraverso piccoli percorsi specifici di allenamento alla risoluzione dei problemi quotidiani che si presentano a lavoro. Infatti il problem solving non è solo talento e, partendo da una buona base, si può lavorare per migliorare.

A nostro avviso, più che di una capacità, si tratta di avere una certa prospettiva sulla vita, lavorativa e quotidiana, che garantisca un pensiero lucido e pratico, veloce e mirato alla risoluzione, che può certo essere raggiunto con esercizi e pratica. La tecnica del team building permette di incidere in maniera significativa sulla capacità di problem solving. Scopriamo come.

La sinergia del Team Building aumenta il problem solving

Creative Problem SolvingPrima di parlare di come le attività di Team Building si rivelino utili per esercitare le capacità di problem solving, occorre fare una breve precisazione per capire meglio di cosa stiamo parlando. Spesso si fa confusione tra Team Building e Team Working, ma la differenza è sostanziale. Nel primo caso, l'obiettivo è la costruzione del gruppo, della squadra, che deve imparare a lavorare in maniera sinergica e collaborativa. Nel secondo caso, invece, il gruppo è già costituito e il vero obiettivo è il lavoro di squadra. Partendo da questa precisazione, possiamo affermare che, prima di essere parte di un gruppo, si è singoli individui con capacità, potenzialità, limiti e risorse nascoste. Il Team Building punta sulla ricerca di capacità correlate e fino a quel momento nascoste, per fare di ognuno un buon problem solver. Strettamente connessa al problem solving è il concetto di "decision making", ovvero quel processo che permette di giungere ad una decisione. Tale processo, può essere dettato spesso dall'istinto e dalla fretta di risolvere la questione. Il Team Building tenta di lavorare sulla necessità di affinare il proprio istinto, rallentare e, se possibile, allontanare l'ansia e lo stress, per lasciarsi guidare da ragionamenti ragionati! Alle volte un cambio di prospettiva obbliga a rivedere processi e strumenti, ed è così che un nuovo modo di guardare al problema, misto al lavoro personale sull'autostima, e ad una più salda consapevolezza di se stessi e della squadra, conducono i singoli a lavorare "per" il gruppo e non più solo "con" il gruppo.

Le attività di Team Building per aumentare il problem solving

events carton boat raceTra le diverse attività di Team Building, ve ne sono alcune pensate appositamente per far sì di coltivare, nel singolo e poi nel gruppo, la capacità di cambiare prospettiva e potenziare il problem solving, a vantaggio dell'individuo e dell'azienda. Infatti, se alcuni si approcciano ai problemi come ostacoli insormontabili, quello che le attività di Team Building dedicate al problem solving devono insegnare a fare è percepire e visualizzare quei problemi come delle opportunità, dei trampolini di lancio per altre e diverse occasioni. Sono attività mirate che vanno ad aumentare la capacità di comunicazione, di collaborazione, di identificazione e risoluzione del problema, flessibilità ed adattabilità. Nel lavoro di squadra, dopo l'identificazione del problema, si passa a vagliare le diverse possibilità di risoluzione e si sceglie quella più adatta al team e che meglio sfrutta i punti di forza della squadra. Le attività e i giochi di Team Building servono anche a questo: individuare i punti di forza e sfruttarli al meglio per il problem solving.

Alcuni esempi di attività di Team Building pensate per incrementare la capacità di problem solving sono:

1. Go! Go! Go! Una gara di go kart che non è solo una gara: consiste, infatti, anche nella costruzione dei kart con materiali di riciclo e poi una gara bendata in cui chi guida deve fidarsi completamente di chi lo indirizza. Non solo il mezzo viene costruito dai partecipanti, ma viene poi studiata anche la suddivisione dei compiti e la tattica migliore per la gara, per un esercizio che non solo diverte e stimola la fantasia, ma spinge alla collaborazione, alla comunicazione e a risolvere i problemi insieme che si possono presentare nei vari momenti dell'attività;

events survival skill2. Carton Boat Race  Sulla stessa linea di attività di Go! Go! Go!, la Carton Boat Race rappresenta una vera e propria sfida per la squadra: progettare e costruire una barca di cartone e sfidare poi le altre squadre in una regata. Anche qui l'adattabilità e la collaborazione risultano sempre essere fondamentali, ma soprattutto lo è la capacità della squadra di individuare e risolvere i problemi che possono insorgere;

3. Survival Skills Altra attività di Team Building mirata al problem solving è questa di Survival Skills, in cui il gruppo si troverà immerso in una realtà primitiva, senza le comodità di oggi e dovrà cavarsela, risolvendo i problemi che si troverà a dover affrontare.

4. CSI Chi non ha mai sognato di risolvere un caso investigativo stile CSI? In realtà è un'ottima opportunità per il Team Building orientato al problem solving: il team è portato a pensare e ragionare proprio sulla risoluzione di un problema e di un caso: l’analisi delle impronte digitali, la ricerca di indizi con la lampada a wood, l’interrogatorio di un indiziato, il tiro alla sagoma e prove fisiche per ottenere le informazioni utili alla risoluzione del caso, stimolano la collaborazione, la comunicazione e la capacità di problem solving dell'intero gruppo.

 

Team Building Outdoor: perché farlo e qualche idea

Team Building: da cosa nasce e che significa

Al giorno d'oggi in ambito aziendale si sente spesso parlare di Team Building e di Team Building Outdoor, ma non tutti sanno realmente a cosa si riferisca questo termine. La parola deriva dall'inglese e la traduzione letterale in italiano è costruzione del gruppo.

Ma che cosa significa realmente? Il Team Building può essere sintetizzato come una serie di attività il cui obiettivo consiste nel formare un gruppo di lavoro coeso, saldo e ben sviluppato in modo tale da poter migliorare da un lato le prestazioni lavorative e dall'altro la capacità del gruppo di lavorare insieme. Questo tipo di approccio del tutto nuovo al rapporto tra i colleghi di un'azienda è utilizzato già da diversi anni all'estero, mentre in Italia si stanno muovendo pian piano i primi passi verso questa attività.

La maggior parte delle aziende infatti si sta rendendo conto con il passare del tempo che migliore è il rapporto tra i colleghi, migliore è il clima in cui si lavora e migliori saranno anche i profitti. A guadagnarci dunque non sono soltanto i dipendenti, ma l'intero settore aziendale.

Team Building: di che cosa si tratta

events caroselloLo scopo principale del Team Building è quello di migliorare i rapporti tra persone che lavorano insieme sfruttando però i vantaggi di attività che non sono invasive. Generalmente il Team Building trova applicazione in contesti particolari ad esempio quando è stato appena formato un gruppo di lavoro tra persone sconosciute, quando c'è un clima di tensione nel team oppure il livello di stress è molto alto, o quando semplicemente il risultato conseguito dal gruppo non soddisfa le aspettative dell'azienda. Attraverso le numerose attività proposte da questo progetto è possibile quindi aumentare la fiducia tra i colleghi, i quali imparano a conoscersi meglio, a rispettarsi l'un l'altro e ad avere maggiore consapevolezza delle possibilità e delle capacità della persona che lavora al proprio fianco. Da ciò ne consegue che il dipendente non solo migliora il rapporto con i propri colleghi, ma anche se stesso, poiché riesce a stimolare la propria creatività, ad avere più idee, ad essere più empatico e a far emergere il proprio carattere.

Team building outdoor: conoscersi ed apprendere all'aperto

farm team buildin outdoorCosa c'è di meglio della natura per sviluppare le proprie capacità sia a livello individuale che nel rapporto con gli altri? Il Team Building Outdoor nasce proprio in virtù di questa consapevolezza. Le attività all'aria aperta infatti sono da sempre le più indicate per creare coesione tra gli individui, per ristabilire un contatto con se stessi, per imparare a conoscere l'altro e aumentare le proprie abilità. Proprio per tale ragione le attività di Team Building sono molto richieste al giorno d'oggi ed attraggono non solo chi è amante dell'avventura e della natura, ma anche ci vuole provare una nuova esperienza. Di solito questo tipo di attività si basano sul gioco di squadra e possono essere davvero numerose ed adatte a tutte le esigenze. Tra le più richieste e diffuse ci sono certamente rafting, orienteering, rugby, caccia al tesoro, etc. Grazie al Team Building Outdoor, gli individui possono entrare in contatto con una realtà del tutto nuovo da quella che sono abituati a vivere quotidianamente, ma che è al tempo stesso reale. In questo modo si trovano ad affrontare problemi e difficoltà in modo concreto, analizzando le situazioni e riflettendo su ciò che hanno provato.

Team Building Outdoor: perché farlo e a cosa può essere utile

rafting team building outdoorIl concetto base del Team Building Outdoor consiste nel trasformare dei semplici colleghi di lavoro in una vera e propria squadra, un team unito e leale, che riesca a produrre in maniera spontanea e creativa. Spesso non ci si rende conto che si sta per la maggior parte del tempo con delle persone di cui ci si ricorda a malapena il cognome. Eppure in molte circostanze il lavoro occupa gran parte della propria giornata: non conoscere i gusti del proprio collega, ignorare completamente la sua provenienza, non avere idea di quale sia la sua situazione familiare sono solo alcune delle cose a cui spesso non si fa caso. Le attività all'aperto in questi casi sono davvero un grandissimo vantaggio perché lo sport crea unione, stimola la competizione sana e sprona a dare il meglio di sé. Il punto focale delle funzioni proposte dal Team Building Outdoor è quello del divertimento a cui poi devono susseguire una serie di altri obiettivi più o meno importanti per la persona, i colleghi e l'azienda. Naturalmente tali attività non devono essere prese sottogamba né possono essere considerate un vero e proprio gioco: si tratta certamente di un momento ludico, di svago, ben lontano dall'ambiente lavorativo a cui si è abituati ma ciò non vuol dire che la finalità ultima non sia comunque quella di un maggior rendimento professionale. Per tutte queste ragioni oggigiorno la maggior parte dei datori di lavoro che intende portare avanti un'azienda di successo è sempre più improntata a favorire queste esperienze tra dipendenti perché se c'è fiducia reciproca, se l'ambiente lavorativo è sano e sereno, se la comunicazione e il rispetto sono gli ingredienti principali l'azienda sarà destinata ad avere maggiore successo poiché il livello di produttività è senza dubbio maggiore.

Qualche idea divertente e stimolante per fare Team Building Outdoor

rugby team building outdoorLe attività di team building outdoor sono davvero tantissime e possono variare a seconda delle proprie esigenze e necessità, poiché riescono a venire incontro ai gusti di tutti. Naturalmente si tratta di attività che devono essere svolte all'aria aperta (è il requisito minimo) e che devono stimolare il team di lavoro in maniera efficace e divertente.Tra le attività più consigliate per coloro che amano l'acqua, c'è sicuramente la Boat Treasure Hunt, una caccia al tesoro in motoscafo che stimola il gioco di squadra, la creatività e la risoluzione, in modo concreto, di problemi concreti. Sempre a contatto con l'acqua c'è la Carton Boat Race, in cui ogni team dovrà progettare e costruire una barca di cartone e sfidare gli altri team in una regata che miscela la giusta dose di divertimento all'impegno e alla disciplina ed è estremamente utile per favorire la comunicazione con i propri compagni. Chi invece preferisce un'attività più rilassante che al contempo possa essere educativa ed ecologica può optare per l'Art Painting, in cui ogni squadra si concentrerà nel realizzare un solo pezzo del lavoro artistico finale a cui tutte le squadre concorrono. Tale attività riesce a rendere il gruppo più coeso, compatto, unito in un unico scopo che è quello di realizzare un lavoro finale che prevede la partecipazione di tutti. O ancora, altre attività di Team Building Outdoor possono essere: Top Farm - la fattoria, Giochi senza frontiere, Infra Red Combat e CSI per i più innovativi e temerari!

Attività di Team building: cos'è il Team building?

team building attivitaAvete mai sentito parlare delle attività di team building? Magari sapete già di cosa si tratta - ve ne siete fatti un'idea traducendo il termine in italiano - e state googlando l'espressione “attività di team building” per cercare di conoscerne più a fondo le caratteristiche e potenzialità. Beh, siete capitati nel posto giusto. Qui di seguito vi spiegheremo nel dettaglio di cosa si tratta, come funziona ed in che modo potete intraprendere un'attività di team building all'interno della vostra azienda. I risultati sono davvero tangibili.

In che cosa consistono le attività di team building

Si tratta di attività ludiche, di benessere o esperienziali proposte ad un team di lavoro al fine di renderlo più coeso nei confronti del raggiungimento di un obiettivo comune.

Spesso il lavoro d'ufficio tende a demotivare i dipendenti, che possono sentirsi talvolta in competizione tra di loro. Questo tipo di sentimento non giova ai risultati che l'azienda è interessata a raggiungere, rallentandone l'attività ed i traguardi. Le attività di team building nascono proprio allo scopo di ravvivare le dinamiche di gruppo, attraverso giochi strategici studiati da esperti in psicologia, sociologia e comunicazione. Il fine ultimo delle attività di team building è dunque quello di stimolare la creatività dei dipendenti, rendendoli più consapevoli delle loro stesse potenzialità e di quelle dell'intero gruppo e facendo in modo che emerga la figura del leader.

Quando un'azienda fa ricorso ad attività di team building

teamwork 2188038 960 720Questa tecnica, sperimentata negli Stati Uniti dapprima su gruppi di bambini, si sta diffondendo a macchia d'olio anche in Italia. In generale, le situazioni in cui le attività di team building vengono maggiormente richieste sono quelle di nascita di un gruppo aziendale e di crisi dello stesso. In fase di start up di un'azienda, infatti, il primo passaggio che andrebbe fatto è quello di far conoscere i dipendenti tra di loro. Spesso il rapporto tra colleghi si riduce ad uno scambio superficiale di battute, fine a se stesso. E da questo può derivare la nascita di malintesi e fraintendimenti di vario tipo. Ma se l'azienda stessa si rivolgesse a degli esperti capaci di abbattere le barriere della comunicazione che spesso si innalzano tra due persone che si sono appena conosciute e che devono suddividere spazi ed obiettivi di lavoro per un lungo periodo, la situazione sarebbe sicuramente migliore. Allo stesso modo, la comunicazione può essere un'importante arma per far fronte e combattere all'unisono un periodo di crisi aziendale. Se le attività di team building non sono state svolte in una fase di nascita aziendale, i residui della scarsa conoscenza reciproca - come i pregiudizi che si possono venire a creare - possono raggiungere vette davvero alte e diventano più difficili da affrontare. Ed ecco che le missioni aziendali non vengono portate a termine secondo una dinamica di squadra, si creano conflitti tra i membri di un ufficio o di un'azienda, e tutto rischia di andare a rotoli. Ma non è mai troppo tardi. Anche in questo caso, rivolgersi ad un esperto team builder può risultare d'aiuto, permettendo di ripristinare l'equilibrio generale dell'azienda che era andato perso.

Come si svolge un'attività di team building

Si può svolgere indoor o outdoor. In altre parole: all'interno dell'azienda oppure all'esterno, all'aria aperta.
Le attività di team building indoor si fondano generalmente sulle cosiddette tecniche brevi (small techniques) e consistono in giochi di ruolo, case history e business game. Ne esistono davvero tanti, nei paragrafi a seguire ve ne illustreremo qualcuno.
Le attività di team building outdoor privilegiano invece degli esercizi - sempre di gruppo - che vengono organizzati all'aria aperta: il contatto con la natura può essere molto utile a liberarsi dalle proprie inibizioni e a relazionarsi in maniera incensurata ed incondizionata con il prossimo. Di norma, alle attività di gruppo all'aperto segue un debriefing, cioè un momento in cui i vari soggetti coinvolti nell'attività di team building vengono chiamati a riflettere sull'esperienza fatta. Questa fase dell'attività rappresenta un momento fondamentale per l'acquisizione e la presa di coscienza dei traguardi raggiunti, che dovranno essere trasferiti ed utilizzati anche nell'ambito del quotidiano lavoro d'ufficio.

Perché si parla di formazione esperienziale o experiential learning

Si tratta della principale tecnica di team building. Gli esercizi di team building, di qualsiasi natura essi siano - ludici, di benessere ecc. - sono sempre volti alla formazione della persona, sono, come si dice in inglese, attività task-oriented. Ma il metodo di formazione su cui essi si fondano non è quella classico, bensì quello dell'esperienza diretta, del contatto e dell'interconnessione tra i soggetti. Per questo si parla di formazione esperienziale: per il ruolo di rilievo che ricopre la componente esperienziale. Questo tipo di approccio alle problematiche prevede la presenza di un istruttore (trainer), che aiuta i membri del team ad affrontare le questioni emotive che sono alla base delle relazioni interpersonali tra i dipendenti.

Attività di team building: gli Adventure Day

Progetto senza titoloDa qualche tempo si stanno diffondendo in varie regioni d'Italia degli eventi noti col nome di Adventure Day. In poche parole, si tratta di intere giornate dedicate alle attività di team building, organizzate da esperti professionisti del settore. Per riconoscere la validità di tali corsi di formazione di gruppo bisogna fare attenzione alla progettualità dell'evento stesso. Se nel contesto dell'Adventure Day ci si pone degli obiettivi e si riesce a raggiungerli, si tratterà cioè di un corso di team building di qualità. Se le attività vengono svolte senza fissarsi un traguardo comune, si tratterà invece di gioco a sé stante, dunque non servirà proprio a nulla. Le attività previste all'interno degli Adventure Day devono essere mirate alla stimolazione delle capacità individuali di mettersi in gioco, anche attraverso esercizi abbastanza 'spericolati'. All'interno di queste giornate di formazione vengono spesso svolte attività come l'attraversamento di vallate su ponti di corda oppure il remare attraverso fiumi e torrenti a bordo di gommoni e zattere. Talvolta sono previsti anche percorsi in quad.

Attività di team building di tipo ludico: quali giochi fare in ufficio

Ci sono diversi giochi che possono essere intrapresi tra le pareti aziendali e possono portare a risultati tanto positivi quanto le attività di team building svolte all'aria aperta. In questo ultimo paragrafo dell'articolo vi elencheremo 3 tecniche di gioco formativo, per fornirvi alcuni esempi, che possono risultarvi utili al fine di comprendere meglio come alcune attività ludiche possano essere utilizzate come attività di team building.

1 - Il gioco del Lego. In molti considerano il Lego un gioco per bambini e valutano quasi come ridicola la possibilità di fondare il miglioramento o la ripresa dalla crisi di un'azienda dal gioco delle costruzioni. Eppure esso può risultare una tecnica davvero incisiva al fine di compattare un team di persone, spinte dalla volontà di raggiungere un traguardo comune prima di altre. Ovviamente bisogna sapere in che modo articolare il gioco. Il team builder sceglierà una persona che verrà nominata leader dell'attività di gioco. Dopodiché verranno divisi i lavoratori presenti in un'area dell'azienda in diversi gruppi, formati da 3 o più persone.
Il leader dovrà dare vita ad un'opera d'arte con le sue costruzioni Lego e dovrà mostrarla ai gruppi per una manciata di secondi. L'obiettivo finale cui i gruppi dovranno mirare sarà la ricreazione perfetta e fedele dell'opera realizzata dal leader. Il gruppo che ci riuscirà per primo sarà quello vincitore.

2 - Il gioco della palla morbida. Si tratta di una tecnica volta a ricordare il nome dei propri colleghi. In pratica, i membri dell'azienda saranno chiamati a disporsi in gruppo, passandosi la palla in maniera istintiva, l'uno con l'altro. Ognuno di loro dovrà dire ad alta voce il nome della persona a cui sta lanciando la palla. Alla fine del gioco, ognuno dei presenti dovrà ricordare il nome di chi gli ha lanciato la palla e quello di colui a cui egli stesso ha tirato la palla.

3 - Il gioco dell'Orienteering. È un'attività che si svolge all'aria aperta. Il gruppo viene suddiviso in squadre di almeno 2 persone che devono raggiungere un punto preciso nel minor tempo possibile, grazie al lavoro di squadra e alla collaborazione tra i diversi dipendenti. La squadra che arriva per prima sarà quella vincente.