NewsShoot Us an Email. We'd Love to Hear From You


L’attività di team building questa settimana è, ancora una volta, legata alle ricorrenze e all’attualità.

Visto che si sta avvicinando la Festa della Mamma, questo articolo sarà incentrato sul team building e la Festa della Mamma.

Quali attività di team building collegate alla Festa della Mamma si potrebbero suggerire qui? Di due tipi, ho pensato.

Senza formatore (non è necessario)

Si potrebbe organizzare la costruzione di oggetti regalo da dare alle proprie madri. In questo sito abbiamo già visto molte volte il lavoro di gruppo come attività di team building. Il lavoro di squadra cementa il gruppo, lo affiata. Un altro elemento che ricorre qui è quello ludico, un po’ un ritorno all’infanzia.

Le cose che si possono realizzare sono molteplici e sono sicuro che ogni azienda e ogni gruppo saprà trovare la cosa migliore da fare. Eventualmente, si può dare il suggerimento di suddividersi in squadre che competano e di far scegliere a una giuria l’oggetto migliore, per aggiungere un po’ di pepe.

Nel primo caso, la figura del formatore potrebbe essere superfluo, ma è comunque meglio che ci sia. Nel secondo caso, è quasi necessario, visto che si sta parlando pur sempre di una competizione e le competizioni possono creare attriti, soprattutto all’interno della stessa squadra. Pensate alle brigate di Masterchef e alle prove in esterna, riescono a litigare cucinando. Ecco allora, che la presenza di un formatore diventa quasi d’obbligo, perché sa dirimere i contrasti, sa capire i problemi e sa aiutare a gestirli.

Attività di team building, Festa della Mamma e vanità

Un’altra attività di team building che mi viene da suggerire e una sorta di elezione di Miss Mamma all’interno dell’azienda, un concorso di bellezza improvvisato, ma fino a un certo punto. Fino a un certo punto in quanto sarà comunque necessaria una preparazione, che costituirà una parte dell’attività di team building. L’altra parte sarà costituita dalla festa della serata del concorso. E abbiamo visto che anche le serate aziendali contribuiscono al team building. In questo caso, può servire un formatore? Secondo me, sì. Perché anche nei concorsi e nelle gare possono nascere dei contrasti (lo abbiamo visto quest’anno a San Remo) e un formatore può essere utile, non si sa mai.

Qualcuno obietterà che un concorso di bellezza per sole mamme è discriminante per chi non è mamma. E’ vero, ma si tratta di una sera sola. E’ vero, ma bisogna sempre fare queste cose con uno spirito giocoso. E’ vero, ma fino a non molti anni fa Miss Italia era preclusa alle mamme. E’ vero, ma le mamme (non tutte) e le donne in stato di gravidanza hanno già dei privilegi. Giustamente.

Volendo, si possono fare entrambe le cose e nella stessa serata presentare gli oggetti costruiti (e magari fare la votazione in quell’occasione) e la sfilata di bellezza.

Contattateci (non solo per la Festa della Mamma)

Abbiamo visto anche il team building si può collegare anche alla beneficenza. E allora perché non cercare di incassare un po’ di soldini da devolvere in beneficenza.

Anche se la Festa della Mamma ormai è alle porte, teneteci in considerazione per il 2020. E traete spunto da questo post (anche) per il 2019, rivolgendovi sempre a noi.